Territorio di Livigno e Trepalle


La valle di Livigno si sviluppa per più di 22 km lungo la direttrice sud/sud-ovest  nord/nord-est a un'altezza media di circa 1800 m s.l.m. Il principale corso d'acqua, lo Spöl (in passato chiamato Aqua Granda), in cui confluiscono alcuni torrenti secondari e numerosi ruscelli, scorre con poca pendenza verso l'Engadina per giungere fino al Mar Nero. La notevole altitudine, svantaggiosa per l'insediamento umano a causa del clima rigido, viene compensata dalla particolare posizione geografica e dalla morfologia della valle: entrambi i versanti sono esposti alla luce del sole e scendono dolcemente verso un ampio fondovalle, creando così un ambiente favorevole alle sia pur limitate risorse agricole e all'allevamento. La frazione di Trepalle si trova in una valle laterale del territorio di Livigno, sopra i 2000 metri; le risorse sono ancora più scarse e il bosco è quasi inesistente.

 

Territorio


Il modo ideale per scoprire il territorio di Livigno e Trepalle è a piedi: camminando lungo le vie del paese o i numerosi sentieri che attraversano le valli e i monti, è possibile osservare il paesaggio rurale. Si scorgono vecchie stalle e fienili in legno con le travi annerite dal tempo, edifici in pietra con eleganti balconi intagliati, severe chiesette che ricordano al viandante la protezione della Madonna, cappellette votive, crocifissi creati con maestria usando materiali di recupero.
 
 

Le Chiese


Livigno ha conservato inalterata una preziosa tradizione religiosa: le numerose chiesette sono testimonianze tangibili della devozione delle generazioni passate che affidavano alla fede la speranza in un avvenire migliore.

Non è un caso che il nome di molte contrade di Livigno derivi proprio dal nome della chiesa intorno alla quale via via si formava un nucleo compatto di abitazioni.
Interessante è notare che quasi tutti gli edifici sacri del territorio sono dedicati alla Madonna, in molte sue accezioni, o a Sant'Anna, mentre le chiese di San Rocco e Sant’Antonio sono dedicate ai due santi tradizionalmente legati alla protezione del bestiame e della vita rurale.