Gli invertebrati
Museo Civico di Storia Naturale / Morbegno

CONTATTA IL MUSEO


Contenuti e metodi

I contenuti relativi a questo tema sono proposti con diversi livelli di approfondimento a seconda delle fasce di età interessata, con diverse chiavi di lettura, in base alle discipline coinvolte e utilizzando principalmente tecniche di didattica induttiva e laboratoriali, che coinvolgano lo studente individualmente o in piccoli gruppi di lavoro.

Per la scuola dell’infanzia e i primi tre anni della scuola primaria è stato messo a punto un percorso didattico (“Con Enricolombrico alla scoperta del suolo”) personalizzabile nel numero di laboratori disponibili e nella sequenza dei contenuti e, in parte, realizzabile anche a scuola. Il percorso, presentato dal personaggio Enricolombrico, che accompagna i bambini per tutto il suo svolgimento, dimostra inizialmente come in natura i materiali siano riciclati efficientemente grazie all’opera degli organismi decompositori e permette ai bambini di osservare alcuni esemplari vivi di invertebrati utilizzando gli stereomicroscopi in dotazione al Museo. A questo laboratorio è possibile far seguire una serie di altre attività, realizzabili anche in classe, scegliendo la tipologia e la sequenza fra i seguenti laboratori: costruzione di un “lombricaio” con materiali di recupero, per osservare come nel tempo i lombrichi decompongono i materiali organici e mescolano il terreno, costruzione di una “colonna di compostaggio” utilizzando materiali di recupero, per osservare come i microrganismi presenti nel terreno trasformino i rifiuti organici in compost, analisi del terreno per scoprire come questo sia composto da una parte inorganica (frammenti di roccia) e una organica (materiale organico frammentato dai decompositori).

I temi della metamorfosi, in particolare quella da bruco a farfalla, e dell’impollinazione, con particolare attenzione alle api e alla loro biologia, in genere trattati nella scuola dell’infanzia o nel primo biennio della primaria sono trattati mediante due laboratori che alternano piccole attività ludico-didattico-artistiche a materiali multimediali (laboratori “Resta di stucco, è un farfatrucco!” e “A-pina, dal fiore al frutto”). Queste attività sono realizzabili anche a scuola.

Alla scuola secondaria di 1° grado sono invece proposti laboratori che utilizzano attività pratiche condotte in piccoli gruppi, l’osservazione di esemplari delle collezioni tramite gli stereomicroscopi in dotazione al Museo e l’analisi degli esemplari mostrati nelle sale espositive. Queste attività possono essere totalmente dedicate agli invertebrati e in particolare agli insetti (laboratorio “Il popola a sei zampe”) o essere dedicate a temi più generali, ma contenere numerosi riferimenti agli invertebrati (visita guidata “Gli animali nel loro ambiente”, laboratori “Le tracce degli animali” e “Lei non sa chi sono io! Cos’è il mimetismo”). Tutti questi percorsi sono realizzabili solo presso il Museo.



Destinatari

- scuola dell'infanzia
- scuola primaria classe I
- scuola primaria I biennio-classi II e III
- scuola primaria II biennio-classi IV e V
- scuola secondaria di I grado classi I e II
- scuola secondaria di I grado classi III



Periodo in cui si può svolgere l’attività

Tutto l'anno



Luogo

Museo civico di Storia naturale di Morbegno.

Alcuni laboratori è possibile realizzarli in classe.



Numero di partecipanti

Fino a 25 per gruppo.

Il numero di gruppi accettabili contemporaneamente è da concordare in base all’attività.



Durata

Da 1 ora a una giornata intera (circa 7 ore), in base all’attività concordata.



Costo

Le singole attività hanno costo che varia da 55 a 150 euro, in base alla durata concordata.

Il costo dei percorsi di più incontri  e il costo aggiuntivo dell’accompagnatore di media montagna nel caso di attività all’aperto sono da concordare in fase di progettazione.



Informazioni

Tutte le attività sono accessibili ai portatori di disabilità.

Se libero da mostre o altre attività, è possibile avere gratuitamente a disposizione uno spazio al coperto per il pranzo, la cui pulizia è però a carico dei fruitori.

Info:

Francesca Mogavero: c. 338 1702694



CONTATTA IL MUSEO



SISTEMA MUSEALE DELLA VALTELLINA
SERVIZIO CULTURA DELLA PROVINCIA DI SONDRIO
corso XXV Aprile, 22 - 23100
Sondrio t. 0342 531231
info@sistemamusealevaltellina.it