Alla scoperta del territorio
Ecomuseo della Valgerola

CONTATTA IL MUSEO


Contenuti e metodi

Il territorio della Valgerola offre ambienti naturali ricchi di fascino, natura, storia e cultura.

I numerosi musei della valle offrono spunti per svariate attività. Perla della Valgerola è il Museo dell’Homo Salvadego, a Sacco, antica dimora medioevale di un notaio che conserva al suo interno una sala affrescata in cui appare la famosa figura mitologica. Attraverso i laboratori dell’Ecomuseo è possibile fare un salto nel tempo, mettendosi nei panni dell’homo salvadego, in un percorso che si snoda tre le antiche strade di Gerola (Piacere, sono l’homo salvadego), dove tra grotte, prati, boschi e stalle si imparerà a vivere in simbiosi con la natura. In alternativa si può risalire da Morbegno a piedi lungo l’antica strada della Valgerola (a spasso con l’homo salvadego), passando per la zona detta “Bona Lombarda” dove si faranno scoperte ed esperienze pratiche durante il cammino per giungere al museo di Sacco.

Negli ambienti naturali, come la Valgerola, basta uscire di casa per poter trovare tutto il necessario per sopravvivere. Nella varie attività (es. “La spesa la faccio io”) si insegnerà a conoscere e rispettare la natura e tutto ciò che può offrire: erbe commestibili, aromatiche e medicinali, cereali, ortaggi, castagne. Attraverso uscite sul territorio si apprenderanno e sperimenteranno tecniche per coltivare, conservare e trasformare le materie prime. Svuoteremo il carrello della spesa sostituendo i prodotti acquistati con ciò che si può trovare in natura o fare in casa.

I “giovani esploratori” si potranno cimentare nella ricerca di tracce e nella scoperta della natura con numerose strumentazioni scientifiche: binocoli, microscopi digitali, lenti, bussole, ipsometri, griglie per licheni e molto altro. Anche d’inverno la ricerca di tracce sarà ancor più appassionante (Quando tutto tace) sarà una bella occasione per cercare impronte nella neve, conoscere gli animali che vanno in letargo, e osservare la natura durante il riposo invernale.

Chi vuole approfondire l’argomento legno (il profumo del legno) può farlo con una passeggiata alla scoperta della flora locale, delle piante e degli alberi. Un grande erbario servirà per riconoscere essenze, foglie e frutti. Nell’antico laboratorio di falegnameria si sperimenteranno le fasi di lavorazione del legno e l’utilizzo di antichi e nuovi attrezzi.

La natura permette a tutti di diventare artisti (Artisti in erba) raccogliendo erbe, fiori e foglie per estrarre colori naturali, realizzando grandi disegni con frutta e verdura, unendo sassi, legno e pigne per creare nuovi oggetti, scoprendo l’antica arte dell’affresco.

Aria, acqua, terra e fuoco, gli elementi naturali son di ispirazione per i laboratori a tema (Guarda in giù, guarda in su: terra e aria; Acquaviva; In vena di Ferro) con passeggiate alla scoperta della natura, prove pratiche e coinvolgenti esperimenti scientifici.

Si scoprono erbe, insetti e piante nell’attività “Millefiori”, stimolando tutti i sensi tra colori,  profumi, sapori e sorprese del mondo dei fiori.

Per vivere in equilibrio con la montagna è necessario sviluppare tutti i sensi. Con il supporto di numerosi strumenti didattici si faranno esperienze coinvolgenti a contatto con la natura: identificare tracce, suoni e versi degli animali; usare il tatto per riconoscere materiali; annusare e individuare da dove vengono gli odori e i profumi; riconoscere i sapori.

Potremo così ottenere la patente di “sensitivi”, cioè esperti dei sensi. Il percorso degli EcomuSensi, immerso nella natura permetterà di fare un’esperienza unica e coinvolgente grazie alle numerose installazioni interattive (strumenti musicali, pannelli tattili e profumati, aiuole con piante aromatiche, percorsi, specchi deformanti, giochi sonori…).

Le attività proposte dall’Ecomuseo sono pensate per vari gradi scolastici, i contenuti, le modalità e il linguaggio vengono calibrati in base all’età degli studenti, dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria.

Ogni laboratorio prevede attività pratiche, lavoretti manuali e visite in ambienti esterni.



Destinatari

- scuola dell'infanzia
- scuola primaria classe I
- scuola primaria I biennio-classi II e III
- scuola primaria II biennio-classi IV e V
- scuola secondaria di I grado classi I e II
- scuola secondaria di I grado classi III



Periodo in cui si può svolgere l’attività

Tutto l’anno



Luogo

A Gerola Alta e dintorni, nelle aule didattiche, sale conferenze e musei



Numero di partecipanti

Fino a 25 per gruppo. Il numero di gruppi accettabili contemporaneamente è da concordare in base all’attività



Durata

Da mezza giornata (circa 3 ore) a una giornata intera (circa 7 ore)



Costo

Mezza giornata 100 euro; giornata intera 160 euro

L’ecomuseo  in determinati periodi può accedere a finanziamenti che permettono di diminuire le tariffe. Informazioni in merito saranno fornite a chiunque prenda contatti per concordare le attività



Informazioni

Tutte le attività sono accessibili ai portatori di disabilità.

Possibilità di pasto presso ristorante convenzionato

c. 393 8644223

didattica@ecomuseovalgerola.it



CONTATTA IL MUSEO



SISTEMA MUSEALE DELLA VALTELLINA
SERVIZIO CULTURA DELLA PROVINCIA DI SONDRIO
corso XXV Aprile, 22 - 23100
Sondrio t. 0342 531231
info@sistemamusealevaltellina.it